/Ragazze giapponesi legalmente vendono corpo

Ragazze giapponesi legalmente vendono corpo


Siccome a noi non piacciono parole “dirette”, diciamo “vendere primavera” invece che “vendere corpo”.

Quindi la prostituta illegale si chiama “la donna che vende primavera”.

Dato che anche in Giappone “vendere primavera” e’ vietato davanti alla legge, il luogo legale e’ stato inventato: SOAP-LAND ma tutti lo chiamano solo SOAP.

soap

SOAP
ソープ

SOAP e’ una parola inglese che significa “sapone”, ma ricordati che noi pronunciamo molto male: SOOPU.

Pubblicamente SOAP e’ solo un bangno pubblico dove lavorano le massaggiatrici che noi chiamiamo “signorine di sapone”.

SOAP ha tante stanzine con un bagno in cui una “signorina di sapone” da il servizio ai clienti come massaggiatrice.
Dunque SOAP e’ un’attivita ufficiale e “signorina di sapone” e’ un libera professionista.

Nella stanza “signorina di sapone” e un cliente si sono incontrati, si sono innamorati, hanno fatto l’amore e lui le ha regalato qualche soldo per l’affetto. Che problema c’e’?

“signorina di sapone” non ha bisogno di scappare o nascondersi dalla polizia, il governo e il comune possono prendere le tassi per i suoi affari. Fanno girare l’economia.

Molto facile!


Sono blogger giapponese, anche studentessa dell'accademia delle arti ma la mia attività principale è il settore dei cosmetici naturali. Spesso torno in Giappone per i lavori e i piatti che prepara mia mamma :)