/Andare al paradiso dal Giappone

Andare al paradiso dal Giappone


Non mi sembra che sia facile andare al paradiso dall’Italia ma anche dal Giappone non è mica semplice. Nell’idea del buddismo anche andare all’inferno è complicato, perché oltre che “paradiso e inferno”, ci sono “sei strade”.

ROKUDO
六道

Strada Come? Chi va?
1. Strada di Cielo
天道
non è paradiso ma si può volare, la vita è felice e lunga, poca sofferenza eremita
2. Strada di Umano
人間道
il mondo dove ci sono entrambi sofferenza e felicità persona normale
3. Strada di Forze
修羅道
mondo controllato da forze militali, rabbia persona che faceva combattimento, violenza, guerra
4. Strada di Animali
畜生道
tanta fatica e poca felicità, più istinto senza ragione persona che lamentava tanto e non ringraziava mai, persona che tratta male animali
5. Strada di Affamato
餓鬼道
si deve soffrire avere fame e sete persona egoista, invidioso, avido
6. Strada di Inferno
地獄道
solo sofferenza come l’inferno generale persona che deve compensare peccati

Sopra a queste sei strade, ci dovrebbe essere “paradiso” ma il paradiso di buddismo esiste solo per persona bravissima da morire come Budda, perciò molti dovrebbero rinascere come un umano, un animale o qualsiasi cosa.

Gli esami di sette Dei da passare

Quarantanove giorni dopo di essere morto, sette Dei decidono la tua destinazione con il metodo del punto di penalità, così ogni settimana Dio di turno fa un esame per giudicare il tuo comportamento che hai fatto quando eri vivo.

7°giorno giudicare se non hai inutilmente ucciso esseri viventi
14°giorno giudicare se non hai rubato
21°giorno giudicare se non hai fatto le corna
28°giorno giudicare se non hai detto bugie
35°giorno decidere quale “strada” delle sei
42°giorno decidere in quale luogo della “strada”
49°giorno decidere sesso, corpo, lunghezza della vita

Ah, hai già fatto le corna? Ma non deludere, hai ancora possibilità di evitare la strada brutta.

Per avvicinare al paradiso

Teniamo la cenere a casa almeno per un anno poi nel cimitero

Mentre sette Dei decidono la strada che dovresti fare, durante questi quarantanove giorni la destinazione non è ancora fissata. Cioè quando la vita nuova non è molto carina, serve il comportamento della tua familia. Speriamo che tua moglie a cui hai fatto le corna faccia bene per te.

Questo periodo tu staresti ancora un po’ nel mondo delle persone vive come un’anima anche se il corpo è stato bruciato, così la tua famiglia dovrebbe comportarsi come se tu fossi ancora vivo.

-dare una tazza di tè oppure acqua e due coppe del riso bianco caldo ogni mattina alla tua cenere
-davanti alla tua cenere sempre acceso un incenso
-non buttare la roba tua
-non cambiare la casa
-non andare al tempio di Shintoismo
-non fare un viaggio per il divertimento
-non festeggiare il capodanno

Se la famiglia facesse una cerimonia il giorno dell’udienza, gli Dei renderebbero più vantaggioso il giudizio, come se un politico regalasse i soldi al giudice per alleggerire la pena.

Allora Dei forse direbbero:”invece che una zanzara, facciamo una mucca?” oppure “facciamo almeno maschio che non ha bisogno di rischiare la vita per avere il sangue”, tutto dipende dalla bravura della famiglia.

Certamente fare la cerimonia ospitando un monaco costa, forse per questo motivo in Giappone c’è un proverbio: “Anche il giudizio dell’inferno dipende dai soldi”. Forse un giorno vedremo se è vero o no.

Molto facile!


Sono blogger giapponese, anche studentessa dell'accademia delle arti ma la mia attività principale è il settore dei cosmetici naturali. Spesso torno in Giappone per i lavori e i piatti che prepara mia mamma :)