/Giapponesi moralisti non perdonano mai immoralità

Giapponesi moralisti non perdonano mai immoralità


Un conduttore giapponese che era stato molto importante per quaranta anni in televisione, non l’ho più visto perché durante un programma ha toccato il sedere di un’assistente giovane e carina.
Pensava che non si vedeva alla gente, ma in realtà tutti quelli che guardavano il programma l’hanno visto.

Le donne giapponesi che guardavano il suo programma ogni giorno con piacere improvvisamente hanno “girato la mano”.

TENOHIRA WO KAESU
手のひらを返す

TE è “mano”, NO si usa come “di” e HIRA significa “piatto”, quindi TENOHIRA è il palmo di mano.
KAESU significa “girare”.
Quando giri la mano, il dolso e il palmo sono molto diversi da vista.

Dunque “girare la mano” significa “cambiare il comportamento completamente e facilmente”.

Dopo lo scandalo del conduttore, le donne giapponesi improvvisamente sono diventate feministe e hanno chiamato le ditte della televisione mille volte per protestare.

Le ditte che leccavano i piedi del conduttore avevano i clienti delle pubblicità e dovevano d’accordo dell’opinione delle donne, così hanno “girano la mano” e l’hanno mandato via.

Perché  i giapponesi “girano la mano”?

I giapponesi sono proprio freddi verso le persone che hanno sbagliato, e subito “girano la mano”.

Secondo me gli italiani non girerebbero la mano così freddemente anche se gli dispiacesse il fatto immorale quando la persona è brava come una professionista, accetterebbero anche la sua immoralità.

Invece i giapponesi non la sopportano e non vogliono vedere anche dei lavori di una persona immorale, la velocità con cui girano la mano è proprio brutta.

Per esempio c’era una ragazza molto attiva in televisione giapponese che è stata amata da molti giapponesi da anni per la sua simpatia, era come una figlia ideale così ogni giorno la vedevamo in alcuni programmi e pubblicità.

Un giorno una rivista ha scritto che lei si vedeva con un musicista appena sposato, perché moglie del musitista ha dato alla rivista le foto e screenshot del cellulare in cui suo marito e la ragazza mandavano i messaggi dolci.

I giapponesi hanno pensato che avessero una relazione immorale, lei ha perso tutti i contratti della pubblicità che aveva, perché molti inprovvisamente hanno “girato la mano”.

Un altro esempio, un musicista molto popolare tra tutte le età un giorno è stato arrestato per droga.
In Giappone non esistono nè cocaina nè heroina, ci sono pochissimi crimini legati alle droghe.
I giapponesi moralisti credevano che il fatto che una musicista famoso si drogasse mentre creava la musica che anche i bimbi ascoltavano faccesse capire ai giovani che la droga era una cosa splendida.

Quindi tutti i negozi di CD che ne vendevano tanti hanno “girano la mano” e hanno ritirato tutti i disci del musicista per dire di avere solo CD delle persone buone.
Ma allora non capisco perché hanno lasciato quelli di Bob Marley.

Molto facile!


Sono blogger giapponese, anche studentessa dell'accademia delle arti ma la mia attività principale è il settore dei cosmetici naturali. Spesso torno in Giappone per i lavori e i piatti che prepara mia mamma :)