Prodotto giapponese che devi comprare in viaggio in Giappone


Adoro l’Italia ma ogni tanto devo lamentarmi delle cose italiane, per esempio mi lamento molto della vostra pellicola per alimenti.

La sua scatola e’ troppo debole e fatta con un materiale brutto, il taglierino e’ pericolosissimo anche per gli adulti, e la plastica e’ troppo elastica e troppo appiccicosa.

Ogni volta taglio la plastica facendo fatica con il taglierino, la plastica si atacca a se’ e devo buttare il grumo di plastica. Che palle!

Anche da noi avevamo la pellicola di merda come la vostra ma era trenta anni fa.
Visto che amiamo le cose perfette, non potevamo sopportare la pellicola di merda, ora e’ migliorata tanto, quando confrontiamo con quella italiana, e’ proprio “luna e tartaruga”

pellicola

TSUCHI TO SUPPON
月 と すっぽん

TSUCHI e’ “luna”, TO sinifica “e”, e SUPPON e’ un tipo di tartarughe che si mangia.

I piatti di SUPPON sono molto preziosi perche’ danno una grande energia sessuale agli uomini, e fanno ringiovanire la pelle alle donne.

Tradizionalmente i giapponesi sono emozionati dalla luna piu’ che dal sole pensando che sia molto bella.
Invece anche se e’ prezioso, SUPPON e’ brutta da vedere.

Dunque quando si vuole dire che e’ molto diversa la qualita tra due oggetti o due persone, si dice “luna e tartaruga”.

Mi dispiace di dover chiamare la vostra pellicola “tartaruga” ma forse entro cento anni potrebbe diventare “luna” come la nostra.

Molto facile!


9 件のコメント

  • ho usato entrambe le pellicole (italiana e giapponese) e purtroppo hai ragione, quella italiana non è molto funzionale… siamo un po indietro rispetto a voi e non soltanto per le pellicole…magari fosse solo per quello!!! ciao, buon week end.

  • HAHAHA sei diventata volgare Coco? La nostra pellicola per alimenti è terribile ma non sapevo che ce ne fosse di meglio, pensavo che quella usata in europa fosse uno standard internazionale, la nostra pellicola credo sia prodotta in Germania ma qui sicuramente non avremmo fatto di meglio, sarebbe meglio definirla europea più che italiana. La Pellicola giapponese credo che si possa comperare tramite Amazon.

    • Ciao Carlo, sono diventata piu’ simpatica 😉
      Voi usate il microonde pochissimo, per questo motivo l’importanza della pellicola e’ molto meno rispetto in Giappone dove usano il microonde modernissimo ogni pasto 🙂

  • ciao Coco! è la prima volta che vedo il tuo blog! mi piace moltissimo e tu sei molto simpatica! Io vivo in Giappone, a Kyoto, e qui la pellicola è molto buona ma i fazzoletti per il naso fanno un po’ schifo!! XDXD In Italia i fazzoletti per il naso sono luna mentre quelli giapponesi sono tartaruga!XDXD

      • Purtroppo devo dare ragione a Elisa: mentre ero in viaggio Giappone ho avuto la sfortuna di prendere un brutto raffreddore, non avevo portato con me molti fazzoletti di carta e me ne sono pentito! Comprai anche i 鼻-セレブ, ma erano comunque “tartaruga”. 🙂 La prossima volta metterò una bella scorta in valigia prima di partire! 😀

  • Ciao Coco, ho appena scoperto il tuo blog e la tua pagina Facebook. Sei molto simpatica e i tuoi post mi fanno ridere molto, ma mi fanno anche riflettere. Io sono Toscana, ma da 4 anni vivo su di una piccola isola della Sardegna che si chiama La Maddalena, la conosci? Anche qui si vive molto bene, la gente è gentile e il mare è meraviglioso!
    Sono contenta che ti trovi bene in Italia, io amo tantissimo il Giappone e spero di andarci prima o poi.
    Ti auguro un buon fine settimana.
    Saveria (ma gli amici mi chiamano Savychan) 🙂

    • ciao Savychan! sono contenta che ami il Giappone.
      sono sicura che tutti saranno gentile con te in Giappone come sono gli italiani con me, tranquilla 😉

  • Rispondi