In Giappone Maleducazione succede solo per colpa di “Bravo insetto”


Gli uomini giapponesi dovrebbero essere duri come Samurai ma non sempre.
Un ragazzo giapponese muscolosissimo di 100kg che fa KARATE, un giorno l’ha lasciato la sua fidanzata.
Lui era troppo triste che ha chiamato una mia amica giapponese e mentre piangeva le ha detto: “Stasera non posso stare da solo, mi ascolti prendendo un caffe’?”

Al bar dove l’amica e’ arrivata il ragazzo muscolosissimo piangeva come un bambino.
Prima la mia amica cercava di ascoltarlo ma alla fine ha riso da morire per tutte due ore.

Dopo le due ore, visto che il bar stava chiudendo, l’amica stava per salutarlo e per andarsene ma lui mentre ascigava le lacrime con uno fazzoletto, le ha detto: “Stanotte non posso dormire da solo, posso dormire con te?
Era proprio “bravo insetto”.

izakaya

MUSCI GA II
虫がいい

MUSCI significa “insetto”, GA si usa come “essere”, II ha senso positivo come “bravo”, “buono”,
quindi MUSCI GA II significa “Incetto e’ bravo”.

Come ho scritto nell’articolo di “insetto dente”, in antico Giappone quando qualcosa di strano era successo, la gente pensava che fosse colpa dell’insetto che esisteva dentro il corpo.

Siccome i giapponesi facilmente credono che tutte le persone debbano essere seri, educati e bravi, se una persona dicesse qualcosa di strano, non sarebbe colpa della persona ma sarebbe colpa del “bravo insetto”.

Dunque “bravo insetto” significa “fare o dire qualcosa di maleducato da cui si ha un vantaggio solo per se'”.

Comunque la mia brava amica l’ha mandato via insieme con “bravo insetto”.

Il giorno dopo chiaccheravamo sull’episodio dei giapopnesi al solito bar a Genova dove vengono al tavolo per chiedere l’elemosina ogni 10 minuti.
Un cameriere ci ha fatto l’atenzione per uno che chiedeva monettine per strada, perche’ ha visto per caso che aveva un cellulare nuovissimo che costava piu’ di quello che avevamo.

Chiedere l’elemosina con un cellulare costoso, secondo la giapponese non e’ colpa della persona, ma capita solo per colpa del “bravo insetto”, forse e’ quello che l’amica ha mandato via dal Giappone e’ arrivata in Italia.

Molto facile!


15 件のコメント

  • Sempre molto divertenti le tue storielle Coco, insomma per il pensiero giapponese qui in Italia abbiamo tutti il bravo insetto impazzito? Continua con le tue storie che le leggo sempre volentieri.

  • molto diplomatica questo giustificare azioni disdicevoli da parte di qualcuno…dare la colpa ad un ”bravo insetto”.. in Italia diremmo in un altro modo ma si sa, noi siamo molto più sbrigativi e meno comprensivi rispetto ai giapponesi… Ciao Coco!!!!! 🙂

    • Ciao Michele! Ancora si dice “bravo insetto” come un modo di dire ma adesso anche i giapponesi ingenui credono che sia colpa della persona invece che “insetto” 🙂

  • Ciao Coco-san,
    Ho scoperto per caso il tuo blog e voglio ringraziarti perché lo trovo molto interessante. Lavoro a Genova per conto di alcune aziende giapponesi… che coincidenza. Sicuramente avrò occasione di parlare del “musci ga ii” con i miei clienti!

  • Leggo sempre con attenzione i tuoi articoli, trovo divertentissimi i modi di dire che avete, non li ho ancora letti tutti, ma cianin cianin

      • Si sono genovese de zena come si dice qui, ci siamo conosciuti qualche tempo fa in via S.Lorenzo, non so se ti ricordi, ero con mia moglie Francesca e te eri seduta ad un tavolino di un bar ed abbiamo parlato qualche minuto del Giappone e di Genova. ciao

        • ciao Marco, certo che mi ricordo! Ora sono in Giappone dove fa caldo da morire cercando dei discorsi per il blog 😉 ci vediamo presto a Genova!

  • Ciao Coco, ho trovato il tuo blog casualmente e lo trovo molto carino, penso che lo mostrerò a mia moglie (Giapponese) per spronarla a imparare meglio l’italiano e ad usarlo più spesso. Un saluto!

  • Rispondi